.
Annunci online

Good Things Come To Those Who Wait
SOCIETA'
20 ottobre 2008
lol

da wikipedia

LOL (also written with some or all letters lowercase, most commonly as lol or LoL) is a common element of Internet slang used historically on Usenet but now widespread in other forms of computer-mediated communication, and even face-to-face communication. It is an abbreviation for "laughing out loud"[1][2] or "laugh out loud".[3] LOL is one of many initialisms for expressing bodily reactions, in particular laughter, as text, including initialisms such as ROTFL ("roll(ing) on the floor laughing"),[4][5] a more emphatic expressions of laughter, and BWL ("bursting with laughter"), above which there is "no greater compliment" according to technology columnist Larry Magid.[6] Other unrelated expansions include the less common "lots of luck" or "lots of love".[7]

The list of acronyms "grows by the month"[4] and they are collected along with emoticons and smileys into folk dictionaries that are circulated informally amongst users of Usenet, IRC, and other forms of (textual) computer-mediated communication.[8] These initialisms are controversial, and several authors recommend against their use, either in general or in specific contexts such as business communications.

versione may/scusiscende: LOLLONE



permalink | inviato da ladyjanegrey il 20/10/2008 alle 0:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
19 settembre 2008
del cibo inglese
come dico sempre a mr b.:
voi non cucinate, riscaldate.
per loro farsi la salsa per la pasta,
invece di comprarla gia' fatta al supermercato,
e' alta cucina.
quindi via di sandwiches e piatti pronti.
la loro pigrizia mentale si rivela pure nei loro piatti tipici:
la colazione inglese (che poi se la magnano a tutte le ore)
e il famigerato temibile arrosto della domenica.
la prima consiste neil pomodori, funghi e uova fritti
accompagnati da fagioli in salsa di pomodore e bacon.
buonissimi eh per carita!
ma li puoi mangiare a colazione solo
se ti vuoi far passare la sbronza...
...il che, con il ritmo con cui gli inglesi si alcolizzano,
si capisce come mai e' diventato la specialita' del paese:
ubriachi e' sfatti hanno bisogno di uno choc allo stomaco
che sia veloce e facile da cucinare,
possibilmente con un occhio chiuso.
anche l'arrosto della domenica,
o roast dinner (roastie per gli amici),
e' molto semplice.
prendi l'arrosto e lo sbatti in forno senza condimenti
(se vuoi fare lo splendido lo spennelli di miele
o ci aggiungi due erbette);
bollisci un po' di verdure
(broccoli, carote, cavolfiore)
e patate (bollite e poi sbattute in forno).
l'unica enorme difficolta' e'
 fare in modo che i duecento tipi di verdure,
le patate e il rostie siano pronti allo stesso momento.
il che preclude avere un forno a 4 piani e
i fornelli tipo prova del cuoco.
in piu' loro non avendo che quei due o tre piatti tipici
e quindi si appropriano delle specialita' delle altre nazioni,
stravolgendone, nel piu' dei casi,
il nome e/o la ricetta.
prendiamo la carbonara, per esempio:
panna, funghi, bacon e uova....
...ma che e'?
e il ragu'? anzi gli spag bol
(che sta per spaghetti (alla) bolognese,
qui non si perde tempo con lettere inutili,
e' tempo levato al bere!)?
la loro ricetta consiste di
salsa, olio, carne tritata e erbette
(il piu' delle volte e' timo).
ma non e' ragu'! e' pizzaiola cacchio!
la prossima volta vi parlero' di
marmite
e peperami.
vi voglio preparati.




permalink | inviato da ladyjanegrey il 19/9/2008 alle 13:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
4 dicembre 2007
nuova rubrica
una mia amica italiana,
anche lei dapoco trasferitasi qui,
mi ha dato un ottimo spunto per una nuova rubrica
che comincio oggi:

gli inglesi questo popolo dimenticato da dio

- hanno la moquette anche in bagno ( con peraltro ovvii risultati)

- acqua calda e acqua fredda non sono miscelate: un rubinetto per l'una e uno per l'altra

- girano in maniche corte con 5° C

- si struggono per mangiare ogni giorno i loro 5 at day (5 tra frutta e verdura ogni giorno)

e poi si rifocillano di fish and chips, cibo indiano, cioccolata, mac donalds e birra a fiumi:

ragazzi se volete avere un corpo più sano non dovete solo aggiungere il cibo ma sano ma togliere le schifezze.
- hanno 600 tipi diversi di cioccolata, caramelle o dolci

ma puoi morire di fame/sete se cerchi dello stracchino/the freddo
-hanno mille prodotti di bellezza in più rispetto a noi: cose che noi manco immaginiamo o se ce le abbiamo costano un occhio della testa ma qui le trovi nel drugstore sotto casa...

 però poi non hanno il bidet!
- qualsiasi piatto tipico loro importino da un altra cultura poi lo modificano:

così ti ritrovi la pizza prosciutto e ananas,

il panino pesto e pollo, la carbonara con lo yogurt...
- sono fissati con l'ordine e l'educazione, almeno fino a prima delle 5...

...poi entri in un pub e li vedi che si accoltellano o si prendono a bicchierate in testa (e non esagero, succede sul serio, solo che dopo la terza volta non ti impressioni più), anche le ragazze.

- puoi addormentarti al parco senza che nessuno ti violenti o derubi

però poi basta che dici il tuo nome e data di nascita allapersona sbagliata e ti ritrovi che ti hanno venduto su ebay anche la mamma (se ne riuscite a ricavare qualcosa)
- riciclano e stanno attenti alla natura,

poi hanno le luci che si accendono in automatico fuori e dentro casa per fingere ci sia qualcuno in casa anche quando non c'è nessuno, per non parlare delle luci di natale un tripudio di spreco di energia imbarazzante...

...che, come dice la mia amica, se spegnessero harrods a canary warf la sera già aiuterebbe parecchio.
a presto per nuove interessanti riflessioni dal paese dimenticato da dio.



permalink | inviato da ladyjanegrey il 4/12/2007 alle 23:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre